scroll
Arrivo:
Partenza:
Close

Perché prenotare direttamente da noi?

  • Miglior prezzo garantito
  • Migliori condizioni di cancellazione
  • Miglior servizio di prenotazione

Prenota ora

Vacanza nel sud dell’Alto Adige

Il sud dell’Alto Adige – Vacanza nel cuore dell’Alto Adige

Una vacanza nel sud dell’Alto Adige è innanzitutto una vera e propria festa per gli occhi. Pittoreschi vigneti, meleti a vista d’occhio, meravigliosi laghi e, sullo sfondo, il panorama alpino. Elementi mediterranei e alpini che qui si incontrano e si fondono in un quadro incantato. Oltre alle località più note come Appiano, Caldaro e Termeno lungo la Strada del Vino dell’Alto Adige, anche gli idilliaci paesini valgono una visita. E con il capoluogo di provincia Bolzano è a pochi chilometri, il sud dell’Alto Adige offre una simbiosi meravigliosa di città, campagna e montagna.

In primavera questo paesaggio meraviglioso si trasforma in un mare di fiori bianchi e rosa. La fioritura dei meleti in Alto Adige può cadere, a seconda della situazione meteorologica, tra la fine di marzo e l’inizio di aprile. Il fascino e il soave profumo dei meli in fiore sono semplicemente un sogno. In estate i Laghi di Monticolo e il Lago di Caldaro invitano al riposo. Di sera, e di solito sotto le stelle, molti eventi incantano allo stesso modo turisti e gente del posto.
L’autunno è il periodo del raccolto e del “Törggelen”. Boschi variopinti, temperature miti e serate in compagnia con il Törggelen. La vostra vacanza ricca di piaceri è qua che vi aspetta!
In inverno il sud dell’Alto Adige, nei pressi di Bolzano, si fa tranquillo. Le zone sciistiche circostanti del Corno del Renon, di San Sarentino e del Passo di Oclini offrono divertimento sugli sci lontano dal turismo di massa. Un’offerta apprezzata soprattutto dalle famiglie.

Per seguire le tracce dei vini altoatesini dovete prendere la Strada del Vino dell’Alto Adige. Lungo gli oltre 40 chilometri che uniscono tra loro 16 comunità vitivinicole altoatesine si trova l’85% dei vigneti dell’Alto Adige. Qui l’Alto Adige diventa una zona particolarmente interessante soprattutto per gli amanti del vino, che la possono esplorare a piedi, in bicicletta o in macchina.

Godersi Caldaro al Lago nella vacanza in Alto Adige

Il Lago di Caldaro presso Caldaro sulla Strada del Vino

Il Lago di Caldaro presso il paese dei vini di Caldaro, poco lontano da Bolzano, è il lago altoatesino più grande in assoluto. I bagnanti ci vanno soprattutto per la mite temperatura dell’acqua, la sua ottima qualità e la limitata profondità – 5,6 m nel punto più fondo. In estate, la temperatura dell’acqua può arrivare a 28 gradi.

La parte più a sud del lago è una riserva naturale dove vivono moltissime specie di uccelli e di animali della palude. I quattro stabilimenti balneari, i ristoranti, le varie possibilità di alloggio e i parcheggi sulle rive est e ovest del Lago di Caldaro sono un punto d’incontro sia di turisti che della gente del luogo. Un sentiero escursionistico segnalato che gira attorno al lago invita a passeggiare, a fare dello jogging o un giro in bici.

Da qualche tempo, questo lago naturale è diventato meta di chi pratica il windsurf, il kitesurf, lo “stand up paddling” e la vela. La posizione piana e il costante vento del sud entusiasma gli amanti del windsurf di ogni dove. Inoltre, il Lago di Caldaro è considerato la culla dello sport del surf in Italia.

Il palcoscenico sul Lago di Caldaro, unico nel suo genere, emoziona inoltre ogni anno i suoi spettatori con concerti di altissimo livello.

Il Lago di Caldaro si trova direttamente sulla Strada del Vino dell’Alto Adige ed è facilmente raggiungibile in macchina, in bicicletta o con i mezzi pubblici. Lungo l’arco dell’anno, il lago offre un cangiante spettacolo che va dal blu notte al verde smeraldo. Il panorama migliore sul Lago di Caldaro è quello che si può avere durante un’escursione nei vigneti circostanti.

Dati principali del Lago di Caldaro

Altitudine sul mare: 216 m s.l.m.
Superficie: 155 ha
Profondità max.: 5,6 m
Categoria: lago balneare naturale
Periodo di balneazione: da metà maggio alla fine di settembre

Stabilimenti balneari sul Lago di Caldaro

Lido sul Lago di Caldaro: accesso al lago & piscina gratuita
Seegarten: accesso al lago
Gretl am See: accesso al lago & piscina gratuita
Klughammer: accesso al lago

Vacanza al Lago di Monticolo in Alto Adige

I Laghi di Monticolo presso Appiano sulla Strada del Vino

Il Lago di Monticolo Grande e il Lago di Monticolo Piccolo sono immersi nella riserva naturale del bosco di Monticolo nel territorio comunale di Appiano. Tutto l’anno sono entrambi amata meta di gite per turisti e gente del luogo. Alcuni sentieri escursionistici portano da Appiano, da Caldaro e da Cornaiano direttamente fino ai Laghi di Monticolo e intorno ad essi. I due laghi ospitano due stabilimenti balneari e offrono inoltre la possibilità di rinfrescarsi e rilassarsi direttamente sulle rive strette o sulle rocce che le adornano.

Il Lago di Monticolo Piccolo è leggermente più in alto, e leggermente più profondo, del suo fratello maggiore, il Lago di Monticolo Grande. Il lago è nel cuore del paesaggio montano e collinare di Monticolo presso Appiano. Vari percorsi portano al Lago di Monticolo Piccolo, anche partendo dal Lago di Monticolo Grande. Un piccolo stabilimento balneare con prato e punto di ristoro occupa una piccola parte del lago, il resto è a libera disposizione degli amanti della natura.

Il Lago di Monticolo Grande è raggiungibile in macchina, con i mezzi pubblici o seguendo vari percorsi escursionistici. Sulle sponde del lago si trova il Lido Montiggl con il più lungo scivolo d’acqua dell’Alto Adige, un bar sulla piscina e un ristorante.

Dati principali del Lago di Monticolo Grande

Altitudine sul mare: 492 m s.l.m.
Superficie: 18 ha
Profondità max.: 11,5 m
Categoria: lago balneare
Periodo di balneazione da metà maggio alla fine di settembre

Dati principali del Lago di Monticolo Piccolo

Altitudine sul mare: 514 m s.l.m.
Superficie: 5,2 ha
Profondità max.: 14,8 m
Categoria: lago balneare
Periodo di balneazione da metà maggio alla fine di settembre

Vivere la città – Le città dell’Alto Adige entusiasmano

Il capoluogo di provincia Bolzano e la città termale Merano

Nella città vecchia di Bolzano sembra di essere nel Medioevo. Le arcate in stile gotico chiamate “Portici” sono ancora oggi il centro pulsante dello shopping della città. A ovest, i Portici terminano con il variopinto mercato della frutta e verdura. Intorno alla Piazza Walther, con la sua statua dedicata al “Minnesänger” (cantore) Walther von der Vogelweide, si ergono i palazzi della nobiltà cittadina.

Cosa c’è da vedere a Bolzano e dintorni:

La città vecchia di Bolzano

La via dei Portici è una delle strade più frequentate della città e ospita molti negozi eleganti. Non mancate di gettare un’occhiata sulle facciate degli edifici, con i loro ornamenti floreali in stile barocco e i caratteristici bovindi.

Il mercato della frutta di Bolzano

Nel cuore della città c‘è il mercato di frutta e verdura. Da lunedì a sabato i banchetti sono pieni di frutta e verdura fresca e anche di altri prodotti tradizionali. Quando si fa sera, i locali che contornano la strada su ambo i lati trasformano la piazza in un vero e proprio punto di incontro di culture diverse.

Renon

Esattamente 12 minuti ci mettono le cabine della Funivia del Renon tra il capoluogo della provincia Bolzano e la vicina Soprabolzano. Di qui si possono fare delle belle escursioni o proseguire con lo storico trenino del Renon fino a Collalbo.

Vacanza a Merano

Il meraviglioso Kurhaus in stile liberty sulla passeggiata che costeggia il fiume Passirio è il simbolo di Merano e uno degli edifici multifunzionali più belli a sud delle Alpi. Dietro al Kurhaus, la città vecchia – piccola ma elegante – invita al passeggio e allo shopping. Muti testimoni di un passato fastoso, i monumenti della città termale adornano fioriti parchi, piazze vivaci e le strade molto frequentate. Sono omaggi a personalità importanti: grandi figli, o figlie, della città, visitatori illustri o personalità storiche.

Cosa c’è da vedere a Merano e dintorni:

I Giardini di Castel Trauttmansdorff (il più bel giardino d’Italia)

Un’esperienza assolutamente imperdibile per chi visita Merano è quella di questi giardini con le loro fantastiche aree fiorite.

Touriseum

Un museo dedicato al turismo e alla popolazione locale con figure a grandezza d’uomo, piattaforme meccaniche e scenografie mobili. Non senza una certa ironia, il visitatore viene guidato attraverso i 200 anni di storia del turismo in Alto Adige.

Il percorso ad anello dell’Alta Via di Merano:

L’Alta Via di Merano è uno dei sentieri escursionistici alpini più famosi in Alto Adige che conduce lungo il Parco Naturale del Gruppo di Tessa. L’Alta Via di Merano è lunga in tutto 100 km e attraversa i comuni di Tirolo, Caines, Rifiano, S. Martino in Passiria, Moso in Passiria, Senales, Naturno, Parcines e Lagundo.

Vacanza nelle Dolomiti, Alto Adige

Ferie nel paradiso naturale delle Dolomiti in Alto Adige

Questo paradiso naturale unico al mondo si estende a coprire molte valli altoatesine fino a giungere all’austriaco Tirolo orientale e a Belluno e il Trentino. I panorami mozzafiato di cui è ricca la zona già da sempre ammaliano ed entusiasmano i suoi visitatori, senza perdere nulla del loro magico fascino fino ad oggi. Oltre alle imponenti cime montuose delle Dolomiti vi attendono qui tantissimi sentieri per escursioni dotati di segnaletica, avventurose pareti per arrampicata, masi antichi e baite con ristorante.

Nel vostro programma di vacanza in Alto Adige non possono assolutamente mancare alcune escursioni sul Catinaccio e il Latemar, oppure sull’altopiano più grande in Europa – l’Alpe di Siusi.

Giro delle Dolomiti:

Piccolo giro delle Dolomiti (circa 135 km)

Laives – Bolzano – Cornedo – Val d’Ega – Lago di Carezza – Passo di Carezza – Vigo di Fassa – Canazei – Passo Sella (2214 m) – Val Gardena – Ponte Gardena – Bolzano – Laives

Medio giro delle Dolomiti (circa 170 km)

Laives – Bolzano – Cornedo – Val d’Ega – Lago di Carezza – Passo di Carezza – Vigo di Fassa – Canazei – Passo Pordoi (2239 m) – Arabba – Corvara / Val Badia – Passo Gardena (2121 m) – Val Gardena – Ponte Gardena – Bolzano – Laives

Grande giro delle Dolomiti (circa 250 km)

Laives – Bolzano – Cornedo – Val d’Ega – Lago di Carezza – Passo di Carezza – Vigo di Fassa – Canazei – Passo Pordoi (2239 m) – Arabba – Passo Falzarego (2105 m) – Cortina – Passo Tre Croci (1809 m) – Lago di Misurina – Dobbiaco – Brunico – Bressanone – Bolzano – Laives

Steiner Hotel

Via Kennedy 32/34
39055 Laives (BZ)
Alto Adige - Italia

info@hotelsteiner.com

T. +39 0471 954225

Iscriviti alla newsletter